Saronno

Legnano

Seveso

Elena Tramacere

Biologa Nutrizionista

  • Facebook
  • Instagram Icona sociale

© 2017 by Elena Tramacere. All Right Reserved

Articoli e  Ricette

23 Dec 2019

Natale è alle porte e sento già la domanda di rito: "dottoressa, come sopravvivo alle feste?"

Ecco qualche semplice consiglio per non rovinare i risultati ottenuti senza rinunciare al piacere del cibo, degli affetti e delle tradizioni.

1. durante la Vigilia, Natale e Santo Stefano sono concessi dei pasti più ricchi, dove si può ASSAGGIARE (non scofanarsi) di tutto, togliendosi qualche sfizio anche, ma riconoscendo il senso di sazietà. Quindi non mangiate fino a star male, non esagerate e fate i furbi: se volete mangiare più dolci, limitatevi sugli antipasti e viceversa.

2. Dal 27 dicembre riprendete in mano la vostra quotidianità alimentare, preferendo brodi, minestre o verdure che sicuramente saranno stati un po’ accantonati nei tre giorni precedenti.

3. Evitate gli avanzi! Congelate, sbolognate, ignorate i parenti perché non si ingrassa da Natale a Capodanno solo se limitate le feste ai reali giorni di festa. Se ogni giorno invece aggiungerete un po’ di qua, un po’ di là allora potreste...

16 Dec 2019

In alternativa alle polpette di carne, per variare un po' le proprie scelte, per inserire i legumi evitando sempre la zuppa, per far divertire ad impolpettare anche i più piccoli!

250g di lenticchie già lessate
50g di pangrattato + per impanare
Mezzo bicchiere di vino rosso
Pizzico di sale
Pepe
2 cucchiai di olio
Un uovo
Frullate le lenticchie o passatele col passaverdure (così eliminerete anche la buccia fastidiosa). Aggiungete alla purea il vino, il grana, l'uovo, sale e pepe. Iniziate ad impastare ed aggiungere il pangrattato poco alla volta finché non avrete ottenuto un impasto sodo, ma non secco. Potrebbe servirne un po' di più a seconda della grandezza dell'uovo.
Formare delle polpette e passarle nel pangrattato per impanarle. Scaldare l'olio in una padella antiaderente e cuocere le polpette facendo fare una bella crosticina per lato (non muovetele troppo o si sfalderanno). Potete cuocere anche in forno a 180°C per 10 minuti + 5 minuti di grill

15 Dec 2019

Non ho avuto tempo a 16 anni di imparare i piatti di nonna. O forse non ne avevo voglia, davo per scontato che l'avrei fatto prima o poi, ma la vita è stata ingiusta. Fortuna che ci pensa mamma ad insegnarmi quel che la mia bocca ricorda molto bene, ma che la mente non immagina neanche.

Siamo sempre pronti a mangiare perché siamo tristi, felici, arrabbiati, annoiati, depressi, frustrati.. Ed io cerco sempre (nei limiti del mio lavoro, non sono psicologa e lo sapete) di farvi ragionare sulla natura di questa emozione per poterla affrontare.
Ma oggi, per una volta, non voglio analizzare niente. Oggi cibo ed emozioni si uniscono per una buona causa, ricordare.
Non che io abbia mai dimenticato, ma boccone dopo boccone si accende un fuoco dentro di me.
Come se fosse ancora qui, con me.
Che poi nonna è con me tutti i giorni ❤️

500g di filetto di baccalà dissalato
600 ml di latte
1/4 di cipolla bianca
Un bicchiere e mezzo di vino bianco
3 cucchiai di salsa di pomodoro
Pepe
Prezzemolo

Pulire il...

11 Dec 2019

In questa stagione basta poco per scaldarsi dentro (visto che fuori fa, finalmente, un freddo becco!!). Volete un'idea calda per cena? Crema di zucca, funghi saltati al pomodoro, frisella e prezzemolo.
E con la crema che avanza domani risottino, così ottimizzo!

5 Dec 2019

Ci sono piatti di cui non si può contare le calorie, guardare quanto siano sani gli ingredienti o le porzioni. 

Sono piatti del cuore, della tradizione, che ci ricordano persone speciali o momenti particolari, come queste polpette della nonna.

Non so quante calorie abbiano, non vi do una porzione perchè io le mangerei tutte.

Si mangiano e basta, ricordando quando era lei a prepararle.

E si fa anche la scarpetta.

600g di carne bovina tritata

1L di Passata di pomodoro

1 uovo medio

5-6 cucchiai di formaggio grattugiato

3 cucchiai di pangrattato

3 cucchiai di Olio extra vergine d’oliva

Mezza Cipolla

un bicchiere di vino rosso

Sale e Pepe

Miscelare in un contenitore le carne macinata, l’uovo, il grana, il pangrattato ed il vino. Salare e pepare a piacere ed impastare bene gli ingredienti per avere un composto omogeneo. (se serve aggiungete grana e pangrattato per avere una consistenza morbida e soda).

In un tegame a bordi alti fate rosolare la cipolla tagliata sottile con un filo d’olio extra vergine.

Aggi...

23 Nov 2019

Minestrone, passato, crema, vellutata..Ci sono mille modi per definire una ricetta che cambia solo di piccole sfumature.

In realtà il titolo è volutamente provocatorio, perchè per me la ricetta della zuppa perfetta non esiste e non saprei neanche dirvi come la faccio io.

Perchè?

Perchè la zuppa per me significa avanzi. Avanzi di cipolla, di pomodoro, di zucca, di foglie di sedano, di foglie dure di carciofo...Ci butto dentro davvero qualunque cosa!

Poi ci aggiungo una fonte proteica (solitamente formaggio o legumi, come questi fagioli di Conio pazzeschi) ed una di carboidrati, come pane, riso, pastina, patate, farro...

Non buttate gli scarti delle verdure, possono sempre diventare un brodo o una zuppa deliziosa!

Voi fate come me andando a caso?

15 Nov 2019

Per problemi di salute ho dovuto limitare fortemente i carboidrati per un certo periodo di tempo.

Ora si è tutto risolto ed il rientro nel mondo carboidrati è come un corteggiamento, ogni attimo è amplificato, importante, hai le farfalle nello stomaco e non vuoi sprecare neanche una briciola di tempo. La mia storia d'amore riparte dalla colazione, perché è bello magnare speck e uova, ma quanto sono buoni biscotti, torte, tortine, merendine, barrette, fette biscottate e cose varie?
Ovviamente fatte in casa, altrimenti mi ritrovo commenti nazi 'ma le fette biscottate fanno skifo!!1!1!!' quindi vi lascio questa torta a prova di scem.. A prova di Andre. Anzi no, lui riuscirebbe a chiedermi quant'è mezzo vasetto? Che vasetto? Ma colmo o raso quello pieno? 🙄🙄
Beh, provate la mia CIAMBELLA ZEBRA e vi giuro che sarà una buona giornata!

3 uova
1 bicchiere e mezzo di zucchero integrale
1 bicchiere di olio di semi
1 bicchiere di latte (o bevanda vegetale)
3 bicchieri e mezzo di farina
1/2 bicch...

11 Nov 2019

PASTA A COLORI!
Un ottimo modo per giocare con gli alimenti e far assaggiare cose nuove ai bimbi. Un giorno verde con gli spinaci o un pesto di erbette, un altro rossa con pomodori o crema di peperoni e lenticchie rosse, un altro bianco con una crema di cavolfiore e parmigiano.
Oggi gialla, con zafferano e caprino casaleroccolo. Il lato divertente della nutrizione è quello che mi stimola di più non ci posso fare niente 😅
Voi avete delle ricette 'trucco' per i vostri bambini? Per farli divertire a tavola dandogli cose che magari gradiscono meno in un primo piatto? Io ne ho una sfilza per un bambino di 26 anni... 🙄🙄🙄

1 Nov 2019

Il titolo potrebbe spaventarvi, ma mi è stata chiesta da una paziente una ricetta di dolce-non-dolce.

Ho sperimentato questi biscotti in un periodo della mia vita in cui per vari problemi ho dovuto ridurre un pochino il consumo di carboidrati, facendo spesso colazione con speck e uova arrivando allo sfinimento.

Così sono riuscita a tornare alla colazione dolce, senza sgarrare.
Ogni biscotto a 0,5g di zucchero, quasi nullo, ma con il cioccolato e la farina di cocco risulta comunque dolce.
Certo, il sapore della farina di ceci si sente eh, però a me piace molto! E sono suuuper facili!


Per circa 30 biscotti
140g di farina di ceci
25g di farina di cocco
10g di zucchero integrale
Un tuorlo
60 ml di acqua
60 ml di olio di semi
Gocce di cioccolato per guarnire o nocciole
Cannella (se piace, io la odio)
Come si fanno? Si butta tutto in una ciotola e si mescola, poi su una spianatoia si impasta fino a creare una palla, come per una frolla un po' appiccicosa, si stende con un mattarello su un fo...

18 Oct 2019

Maria: "Sempre pasta al sugo, al pesto,al ragù...mi sono un po' stufata di mangiare le stesse cose"

Io: "come ti andrebbe di mangiarla?"

Maria: "mmm...al forno! Con quella bella crosticina..."

Sapete che parto sempre da quello che mi riferite in studio per fare delle riflessioni, perchè possa dare consigli che partono da problemi reali evitando la pappardella delle lezioni di alimentazione.

Perchè Maria si è privata della pasta al forno senza che io le dicessi niente? Perchè è un piatto che associa automaticamente a qualcosa di ipercalorico.

Eppure, con piccoli accorgimenti, potrebbe essere uguale a livello calorico ad un piatto di pasta classico.

Come fare?

1. Scegliere delle verdure! Il sugo, delle zucchine, degli asparagi, melanzane...via libera alla fantasia! Queste daranno sapore e aumenteranno il volume del piatto, così l'occhio sarà sazio anche con piccole quantità di pasta.

2. Scegliere una fonte proteica, massimo due: da me in Salento la pasta al forno è un piatto di Natale fatto con...

Please reload

In Primo Piano

Consigli del Natale

23/12/2019

1/10
Please reload

Seguimi sui social!
  • LinkedIn Icona sociale
  • Instagram Icona sociale
  • Facebook Icona sociale
Please reload