Saronno

Legnano

Seveso

Elena Tramacere

​

Biologa Nutrizionista

  • Facebook
  • Instagram Icona sociale

© 2017 by Elena Tramacere. All Right Reserved

​

Natale....e adesso?

10 Dec 2017

"DOTTORESSA..VUOLE LEVARMI ANCHE IL NATALE?"😂

Decisamente no. Chi mi conosce sa quanto siano importanti per me le tradizioni! Solitamente da me si festeggia Natale e S.Stefano, ma quest'anno ci abbiamo infilato anche la VIgilia. 

Come ci si comporta?

Ecco 5 regole per non rinunciare alle feste senza dover correre ai ripari!

 

1. GLI ANTIPASTI. Sono la rovina di ogni pasto, come gli aperitivi ed i buffet. Fatevi un conto dell'ultimo aperitivo a cui siete andati: quanto avete mangiato? BOH. Un pezzettino di questo, un assaggino di questo, due forchette di qua, un dolcino...

Insomma: veramente è necessario sbaffarsi tutto il vassoio di salumi/formaggi/tartine prima delle portate principali? Sono davvero cose che non mangerete mai più?

 

2. PRIMO E SECONDO. Uno, UN primo ed UN secondo, non 7 portate principali! Pensate ai giorni successivi, dove vi toccherà mangiare gli avanzi per un anno. E pensate alle povere donne costrette in cucina dal 22 dicembre! Diciamo basta a questo maltrattamento 😂 Scherzi a parte, se dovete per forza assaggiare più portate fate attenzione alle quantità, anche perchè saranno solo le 14.00 e si sa che il pranzo finirà almeno alle 17.00.

"Vuoi che muori?"

 

3. VERDURE. Alzi la mano chi assaggia delle verdure (che non siano patate) a Natale......

che poi se cucinate bene sono davvero sfiziose anche quelle! Usiamole di accompagnamento ai secondi (UN secondo) per chiudere il pasto prima del dolce. Di solito le propongo prima, ma so già che nessuno inizierebbe Natale con le verdure..che poi, perchè no? Possono esser un ottimo antipasto, anche colorato! Volete un'idea? Queste son le prime che ho trovato su internet:

 

- https://www.cucchiaio.it/ricetta/ricetta-parmigiana-estiva-fredda/

- https://www.cucchiaio.it/ricetta/pomodori-ripieni-di-ricotta-e-erbe-aromatiche/

- http://blog.giallozafferano.it/lifferia/crepes-agli-spinaci/ (da presentare a fagottino ripiene di una dadolata di verdure)

- insalata di asparagi e gamberetti

 

4. IL PANETTONE/PANDORO. Non entro nei meriti della battaglia "uvetta e canditi: si o no?", ma il dolce è una fetta, non un panettone a testa. Giusto? Ci beviamo un bel caffè e ci prepariamo alla tombola, non alla degustazione di grappini portati dalla zia della zia del nipote dalla Russia...

 

5. CAMMINATE. Che sia per andare a casa di zio Tonino per giocare a tombola, che sia per andare a trovare i cari al cimitero, che sia per andare al cinema...insomma, due passi aiuteranno a digerire e bruciare le calorie del primo boccone di antipasto. Eh si, non immaginatevi che 10 minuti di passeggiata si risolvano tutto il pastrocchio! Ma è un punto di partenza, da mantenere nei giorni successivi.

 

Mi raccomando, ricordatevi che Natale è condivisione, quindi gli avanzi si distribuiscono tra tutti! Se no si congela il congelabile e si usa più avanti.

Detto questo, chi sta seguendo la mia dieta sa che il "giorno libero" è fatto proprio per le feste! Perchè, come direbbe Sora Lella:

 

 Auguro a tutti buone feste ricordandovi che i miei studi rimarranno chiusi dal 23 dicembre all'8 gennaio (vacanze lunghe! Me le prendo tutte!!)

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Blog

In Primo Piano

Cosa mangio quando torno?

August 28, 2019

1/10
Please reload

Follow Me
  • Grey Instagram Icon
  • Grey Facebook Icon
Please reload