Saronno

Legnano

Seveso

Elena Tramacere

Biologa Nutrizionista

  • Facebook
  • Instagram Icona sociale

© 2017 by Elena Tramacere. All Right Reserved

Cosa mangio quando torno?

28 Aug 2019

Io vi vedo. Siete in macchina ed avete appena imboccato l'autostrada per tornare alla solita vita e la vostra mente inizia a vagare.

Quante lavatrici dovrò fare? Ho accumulato abbastanza sonno? Ho preso tutto? Questa cintura è diventata stretta, oddio aspetta non sarò io che sono ingrassata? In effetti tra arancini e bomboloni ci ho dato dentro. Ci ha messo del suo pure zia Maria che mi vedeva sciupata..APPENA ARRIVO, DIETA!

 

Ecco, la scenetta può essere anche meno divertente di questa, ma il concetto che voglio farvi passare è questo: RELAX.

Non siete manco arrivati e già avete l'ansia. Direi che non è il modo migliore per iniziare gli ultimi mesi dell'anno lavorativo (per me settembre segna un inizio, son rimasta con la mente da studente).

 

Che faccio allora doc? Semplice, seguite i miei consigli!!

 

1. Partite dalla regola del PIATTO COMPLETO: ad ogni pasto dovrete avere UNA fonte di carboidrati, UNA di proteine, UNA di grassi ed UNA di fibre. Quindi per farvi qualche esempio potreste fare delle insalatone con tonno, pomodori, carote, olio evo e pane tostato, oppure un riso freddo con zucchine e gamberetti, oppure ancora delle patate fredde al prezzemolo con totani al sugo..

 

2. PORZIONI: se sapete di aver esagerato in vacanza, il piatto completo sarà più ridotto. Non sarà un piatto da pizza, sarà un piatto normale costituito per 1/4 dai carboidrati, 1/4 dalle proteine, 1/2 dalle fibre (DI STAGIONE) e un cucchiaio di olio.

 

3. Preferite fonti proteiche che in vacanza avete trascurato: quindi (immagino) via libera a legumi, pesce e uova, cercando di ridurre carne, affettati, formaggi.

 

4. Ricominciate a bere! In vacanza abbiamo tutti bevuto meno perchè l'acqua pesa, si scalda, troppa plastica...Insomma ci siamo disidratati per bene al sole. Quindi al ritorno la prima cosa da fare è ricominciare a riempire le nostre care borracce di acqua fresca, possibilmente naturale.

 

5. cercate di variare le fonti di carboidrati, preferendo l'integrale: pasta, riso, pane...cercate di eliminare i prodotti da forno già pronti (crackers, gallette, taralli) che hanno una lista di ingredienti sicuramente più lunga.

 

6. PIANIFICATE L'ALLENAMENTO. Io son già andata ad informarmi in piscina per settembre. Ho la fortuna di avere lo studio proprio davanti e quindi la mia pausa pranzo la passerò a sguazzare e far andare le braccine.

 

7. NON ELIMINATE. I carboidrati non fanno ingrassare, la frutta non fa ingrassare, i grassi non fanno ingrassare e manco le proteine. E' la somma di tutto che dovete guardare. Quindi piccole porzioni, ma di tutto, infatti il piatto della salute non esclude niente.

 

Io personalmente ho eliminato per un mese i legumi, non per scelta, ma perchè ho passato le vacanze dalla suocera che non li ama e non li cucina. Quindi cos'ho fatto al ritorno? Sono passata al ristorante da mamma ed ho ordinato (eheh, che viziata che sono) la pasta e fagioli della nonna Lina.

Pasta = carboidrati (integrale e fatta in casa). Fagioli = proteine. Olio evo a guarnire = grassi. Zucca, carota, sedano e radicchio = fibre.

PERFETTO!

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Blog

In Primo Piano

Cosa mangio quando torno?

August 28, 2019

1/10
Please reload

Follow Me
  • Grey Instagram Icon
  • Grey Facebook Icon
Please reload