Search
  • Elena Nutrizionista

PANE PER INCAPACI

Updated: Mar 30

Parto dicendo che non ho la pretesa di insegnare niente a nessuno, ma sapete che in questa quarantena ho cercato a lungo una ricetta chiara e facile per fare il pane con il lievito madre gentilmente donato dalle sapienti mani di mammina.

Stufa di ricette super teoriche dove non capivo la metà degli ingredienti e da buona allergica alla teoria alla fine ho chiesto aiuto alla mamma che non ha mai fatto corsi o lezioni, ma che fa un pane da favola.

Ecco quindi non vi aspettate spiegazioni del perché il pane l'ho fatto così perché non solo non lo so, ma non voglio saperlo.

Questa magia del pane che mi riesce dal primo giorno deve rimanere così, senza tecnicismi...in fondo trovate il video di come l'ho impastato io.


Anticipo una domanda classicona: come sostituisco il lievito madre con il lievito di birra nelle ricette? La conversione l'ho presa da internet:

Se nella ricetta si richiedono 80g di lievito madre, sostituirete con 6,5 g circa di lievito di birra, aggiungendo 26,5 ml di liquidi e 53 g di farina.


INGREDIENTI

80g di lievito madre rinfrescato*

500g di farina integrale

300g di acqua

11g di sale

Un cucchiaino di miele

un cucchiaio di olio (facoltativo)

In una ciotola abbastanza grande per impastare mettere prima il lievito rinfrescato (aiutandovi con un cucchiaio) poi la farina, il sale, l'acqua, l'olio se volete ed il miele.

Impastare con le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo ed appiccicoso.

A questo punto incordate l'impasto: con una mano mischiate l'impasto simulando l'azione del gancio della planetaria e con l'altra ruotate la ciotola (vedi video) per circa 5 minuti.

Fatta questa operazione è il momento di pirlare (non so se sia il termine giusto, mia madre dice così e sapete che io ho imparato da lei).

Lavatevi le mani, cospargete la superficie dell'impasto con della farina con particolare attenzione al bordo, poi con le mani fate scendere la farima sotto all'impasto (vedi video) sollevandolo leggermente in modo da riuscire a staccarlo dalla ciotola.

Quando riuscirete a prenderlo in mano dategli la forma di una palla girando gli estremi all'interno (vedi video) e poi sbattete la palla nella ciotola con forza.

Fatelo per 2 o 3 volte aggiungendo farina al bisogno, ma solo per maneggiarlo non per impastare nuovamente.

Ponete la palla in una ciotola unta di olio coperta con un panno umido a lievitare per 4 ore finché non ha circa raddoppiato le dimensioni.

A questo punto prendete un canovaccio pulito, rivestiteci una ciotola pulita e cospargetelo di farina (meglio se di grano duro). Non siate avidi, dovrete avvolgerci il pane e se non sarà ben infarinato si attaccherà tutto!!).

Mettete la ciotola da parte.

Facciamo le pieghe: bagnatevi le mani e bagnate il piano di lavoro (così il pane non si attaccherà). Versate sul piano il pane e senza toccarlo troppo cercate di dargli una forma a rettangolo (sarà molto elastico, non dovreste fare fatica).

Fate le pieghe seguendo il video oppure questa foto gentilmente donata da Giada:


A questo punto prendete il pane, rovesciatelo in modo che le pieghe fatte rimangano sotto e mettetelo nel canovaccio infarinato, chiudetelo senza stringere ed aspettate ancora 1 oretta.

Siamo pronti per cuocerlo! Rivestite una teglia da plumcake di carta forno, versateci l'impasto e fate dei tagli orizzontali con la forbice.

Oppure mettetelo direttamente sulla teglia rivestita di carta forno e incidete a croce la superficie con un coltello.

Con uno spruzzino inumidite la superficie (io non lo avevo, ho solo schizzato un po' l'acqua con le dita) e cuocete a 220°C per 10 minuti, poi abbassate a 190°C e proseguite per altri 15 minuti.

Sarà pronto quando avrà una bella crosticina in superficie.

*per rinfrescare il lievito madre: in una ciotola mettete tutto il lievito madre che avete, il doppio della farina ed aggiungete acqua fino a cremare una pastella omogenea, ma soffice, che si appiccichi bene alle dita. Aggiungete acqua poco per volta così da rendervi conto della consistenza giusta.










230 views

Saronno

Legnano

Seveso

Elena Tramacere

Biologa Nutrizionista

  • Facebook
  • Instagram Icona sociale

© 2017 by Elena Tramacere. All Right Reserved