• Elena Nutrizionista

Pesto light

La pasta al pesto è una cosa seria e dev'essere 'pestosa'. Ricca, abbondante, quasi più pesto che pasta 😏

Solo che, per quanto sia fatto con ingredienti genuini, risulta essere un condimento molto calorico perché tra pinoli, olio, formaggio alè la sagra dei grassi (buoni anche, ma pur sempre grassi).

Allora se vogliamo mangiarlo un po' più spesso possiamo usare un trucchettino per ridurre la quantità di olio ed avere anche un bel verde acceso.

Liguri, giratevi dall'altra parte perché la ricetta è tutta sbagliata ovviamente 😅

Io lavo le foglie di basilico in acqua e ghiaccio, le scolo e le asciugo un pochino con un canovaccio. Poi le metto nel boccale del frullatore con un altro cubetto di ghiaccio (o due anche se ne faccio in abbondanza) e inizio a frullare.

Solo quando sarà tutto un po' spatasciato aggiungo formaggio, pinoli e un po' di sale.

La consistenza ed il colore saranno perfetti senza aggiungere olio.

Se lo usate subito potete condirci direttamente la pasta (a freddo), altrimenti un po' di olio mettetelo, almeno in superficie, o ossidandosi tenderà al marroncino.

Altro trucchetto se invece vi piace bello olioso: usatene meno, ma metteteci altri ingredienti in modo che il pesto dia solo un leggero aroma, come nel farro pesto e pomodorini freschi dove ne basta un cucchiaino!

Colgo l'occasione per ricordarvi che arrivano le vacanze e i posti per prime visite e controlli a settembre stanno terminando! Scrivetemi così possiamo prendere appuntamento insieme e goderci l'estate prima di vederci!

Buone vacanze a tutti!!




17 views

Saronno

Legnano

Seveso

Elena Tramacere

Biologa Nutrizionista

  • Facebook
  • Instagram Icona sociale

© 2017 by Elena Tramacere. All Right Reserved